domenica 2 giugno 2013

I miei sogni hanno l'ansia


Ho sognato di fare un incidente.
Ero ferma ad un quadrivio, persa nei miei pensieri, quando un camion rosso - e grande - investe completamente la mia macchinina, azzurro "settimo cielo".
Dovrei essere morta e invece no.
La macchina dovrebbe essere distrutta e invece no.
Tutto è al suo posto, come se nulla fosse successo.
Il camion continua per la sua strada, si ferma solo un centinaio di metri più avanti.
Dovrei incazzarmi, scendere dalla macchina e urlare.
Dire: "Che cazzo fai?! Potevi ammazzarmi!" e invece no.
Resto sempre al centro di questo quadrivio e penso che alla fine sono viva, nessuno si è fatto male.
E allora, metto la prima con il cuore in gola e mentre guardo il camionista da lontano, decido di tornare a casa.
Tornare a casa o in qualsiasi altro posto che mi porti lontano. Perché la colpa è la sua, ed è evidente, ma metti che anche io ci ho messo il mio?
E allora, prendo e vado via perché le spiegazioni del camionista non le voglio e non voglio neanche che qualcuno mi urli contro e mi dica che, in fondo, è anche colpa mia.
Che in effetti, ero ferma a questo quadrivio e forse non avrei potuto starci o, magari, bastava che mi spostavo di un millimetro e lui sarebbe passato senza causare problemi.
Perché io, sono un problema per me ma non voglio essere un problema per gli altri. 
Il camionista era distratto: sarà stato preoccupato, stressato, avrà una moglie a casa e uno stipendio che è sempre troppo poco. 
Avrà delle preoccupazioni maggiori delle mie, più importanti.
O semplicemente non mi ha visto. Io così piccola e lui così grande.
Sono viva e questo è quello che conta davvero. 
Era un sogno, ma io ho ancora l'ansia.

La cosa preoccupante è che se succedesse davvero, so che penserei le stesse cose. E non solo per un camion che prende in pieno la mia macchina.

6 commenti:

  1. Eddai Piccola Emme...qualcuno ti direbbe: "è stato solo un sogno..."
    Cosa penseresti di me se ti dicessi che la scorsa notte ho sognato di essere inseguita da una bilancia? Ma non una persona del segno della bilancia, da una bilancia bilancia, quelle dei fruttivendoli...grossa e luccicantemente minacciosa?!?...
    Ma soprattuto, cosa penseresti se ti dicessi che anche io ho una macchina azzurro cielo????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza interpellare Freud, potrei quasi dire con certezza che quella è la paura della prova costume imminente! ahaha
      Facciamo sogni strani noi due, eh!

      Giulia, abbiamo altre cose in comune noi? ahah

      Elimina
  2. i camionisti che entrano nella tua vita e ti travolgono avranno anche mille pensieri, ma un po' di sana responsabilità dovrebbe averla chiunque. Viviamo in una sequenza di azioni e reazioni.

    RispondiElimina
  3. Io ho sognato che tenevo in braccio mia figlia. Stando agli ultimi exit poll è una cosa così lontana dalla realtà che nemmeno te lo sto a dire. Chiudi gli occhi e tira su la coperta.
    Un bacio tesoro!

    RispondiElimina
  4. tutto è bene quel che finisce bene.

    RispondiElimina